Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione, scrollando la pagina o cliccando su qualsiasi link ne accetti l'uso. Leggi informativa

Benessere e salubrità

La richiesta via via crescente di abitazioni in laterizio può essere motivata dalla crescente attenzione e sensibilità verso le soluzioni costruttive legate alla tradizione dei luoghi; ma anche dal fatto che l'utilizzatore finale, istintivamente portato a prediligere le costruzioni in laterizio, comincia ad influire nelle scelte dei materiali strutturali e non più soltanto dei materiali di finitura.
Chi costruisce per sé e chi abita è sensibile al "valore" della costruzione, ricerca materiali affidabili e sicuri e individua nel laterizio nelle sue caratteristiche di traspirabilità e di isolamento termico, nello spessore delle pareti, nella massa, come nella semplicità costruttiva, i requisiti essenziali per ottenere prestazioni di livello elevato e costante.

La condizione di benessere di chi vive gli spazi abitativi è legata all'isolamento termico, e quindi alla temperatura dell'ambiente interno e alla temperatura superficiale delle pareti, alla capacità di attenuare i picchi di temperatura esterna e alla facilità di smaltire il vapore acqueo che le normali attività dell'uomo generano all'interno dell'ambiente. Chi abita deve essere protetto anche dai rumori, sia interni per le varie attività che nella casa possono essere svolte, sia, e soprattutto, esterni dovuti al traffico e alle attività lavorative in genere. Non va poi dimenticata la qualità dell'aria negli ambienti, visto che oggi il settore delle costruzioni impiega più di seimila composti chimici (vernici, isolanti termici, colle eccetera) dei quali solo poche centinaia sono stati esaminati per valutarne il grado di compatibilità con l'ambiente e la effettiva pericolosità.
Fra tutti i materiali, certamente il laterizio assicura il migliore equilibrio fra le varie  esigenze di una costruzione, perché possiede caratteristiche positive sia per il benessere ambientale (salubrità, traspirabilità, capacità di accumulare calore e di isolare dal caldo e dal freddo), sia per la durabilità e la affidabilità strutturale delle costruzioni (elevata massa, semplicità di posa, di gestione e di manutenzione) sia per il fatto che il laterizio ha un potenziale di inquinamento pari a zero, ossia nessun rischio di emissione che, accanto alla classe zero di reazione al fuoco, ne fa uno dei materiali naturali più "ecologici" e salubri.
Per questi motivi anche le ricerche più specifiche e le progettazioni più attente considerano le pareti ed i tetti in laterizio una garanzia per il benessere e la "qualità dell'abitare".