\\ NEWS

Terracotta SanMarco e nuova movida romana: loft industriali e mattoni tradizionali sono i must per il nuovo stile dei locali di tendenza a Roma
13.11.2018

E’ un caso che i nuovi locali della movida romana abbiano tutti mattoni in terracotta alle pareti? O, effettivamente, una nuova tendenza si configura là dove si sceglie per i giovani l’atmosfera di spazi industriali caratterizzati dalla presenza della terracotta, materiale tradizionale, sicuro, caldo e confortevole? Sono in realtà listelli in laterizio a pasta molle prodotti da Terreal SanMarco delle dimensioni di 25x5,5 cm e di spessore di 1 cm della Linea Decor, che hanno una particolare stonalizzazione e movimento cromatico, come in certe murature tradizionali.

Ne è un esempio il Tyler a Ponte Milvio che, sulle rovine del Crazy Bull Cafè, si propone di raccontare il mondo dei diner americani anni Cinquanta. Un mix di suggestioni vintage, una proposta gastronomica ispirata ai classici del casual dining a stelle e strisce, ma soprattutto l'interpretazione attuale del mito americano. Per farlo si è pensato ai mattoni a pasta molle di SanMarco, per dare l’aspetto di un moderno diner che strizza l’occhio allo stile del loft americano.

La terracotta si combina perfettamente con gli altri dettagli, come lampade industriali, tavoli in ferro spazzolato, divanetti in pelle rossa. Al piano superiore, invece, una saletta polifunzionale chiusa da pareti vetrate, con biocamino e atmosfera più intima, riservata agli eventi. Mentre, all'esterno, il grande cortile all'ingresso conta sul proprio bancone bar (il principale, lungo 9 metri, è in sala) e raduna una serie di food truck e realtà street food.

L’architetto romano Francesco Cotone, precursore per l’utilizzo della terracotta nell’interior design e progettista del Tyler, sottolinea, oltre al valore estetico, anche quello antropologico della terracotta: “Mattoni... Semplice forma, umile materia. Eppure alla base della nostra civiltà e fondamentali al progresso”.

Lo stesso architetto ha firmato anche il progetto di Lievito, porto sicuro per gli amanti della pizza che gravitano in zona Prati. Da Lievito, sulle pizze c'è la mano del noto pizzaiolo romano Stefano Callegari, sulle birre quella del birrificio Birra del Borgo, ma alle pareti gli stessi listelli sottili Decor nella finitura Antico Duetto, che rendono l'ambiente familiare e ricercato allo stesso tempo.

E che dire del Bulldog, in Piazza Cavour, dove è il logo col famoso cane giallo di Amsterdam a campeggiare sullo sfondo degli stessi mattoni SanMarco? Anche qui listelli sottili della Linea Decor, nella apprezzatissima colorazione Dogi 2.0, per il più famoso coffee shop olandese che sbarca a Roma. Basta passare per via Vittoria Colonna, dietro piazza Cavour per averne la conferma: uno dei punti nevralgici della gioventù romana, dove ogni sera si raggruppano centinaia di ragazzi, molti di questi vestiti con felpe e cappelli proprio della Bulldog. Il concept del negozio è “risto-pub e locale per spettacoli ed eventi”, tra i post si parla di livingroom: probabilmente, quindi, sarà uno spazio dove poter passare del tempo e non semplicemente per comprare prodotti. Prodotti che probabilmente saranno i famosi articoli del merchandising del brand, dai cappelli alle cartine, alle felpe. Inaugurazione a novembre, ma decine di migliaia di ragazzi sono già in fibrillazione, già solo per l’idea di non dover andare ad Amsterdam per accaparrarsi una felpa con cappuccio.

“Se vi capitasse di passeggiare lungo i canali di Amsterdam, sareste circondati da edifici storici di altezza modesta principalmente realizzati in mattoni, elemento che ritorna spesso anche negli ambienti interni. I muri non vengono quindi uniformati ed appiattiti da un intonaco bianco, ma mantengono il loro carattere "grezzo" originale. I mattoni invecchiano con il tempo, permettono di avere un pattern irregolare e quindi non statico, in contrapposizione alla matericità dell'elemento, conferiscono calore all'ambiente e lo animano attraverso il gioco chiaroscurale delle rientranze ed asperità. Per realizzare l'ambizioso progetto di esportare il coffee shop olandese per eccellenza, The Bulldog Amsterdam, ed inserirlo nella realtà romana, abbiamo pertanto pensato di utilizzare il mattone come rivestimento murale per evocare l'atmosfera della città nordica. I prodotti Terreal SanMarco incarnano perfettamente le caratteristiche sopraelencate e si adattano ad ogni tipo di spazio e stile, permettendo al contempo di valorizzare un nostro prodotto locale sulla scena architettonica internazionale.” - affermano gli architetti dello Studio B3D Architectuur (Edward Boegheim, Selene Guelfi e Paola Oberto), che hanno progettato il Bulldog.

Mattoni in terracotta anche al Brado, craft beer & wild food in zona Tuscolana, un locale semplice ed accogliente dove fermarsi per gustare una birra artigianale accompagnata da piatti a base di cacciagione. Anche qui listelli di laterizio SanMarco della linea Decor Dogi 2.0 contribuiscono a trasportarci nel mood di un vero e proprio rifugio di montagna nel cuore della città.

Brado è nato quasi per caso dall’idea di Augusto, Beppe, Mirko, Christian e Manuel, tre fratelli e due cugini amanti del buon bere e del cibo buono.

Il loro obiettivo è uno solo: offrire il miglior servizio possibile, portando a tavola i sapori del bosco annaffiati dalla migliore birra artigianale e dal vino di qualità. Per gli ambienti, la scelta è stata quella di ispirarsi alla grande tradizione rurale, con l’utilizzo di mattoni fortemente stonalizzati, irregolari nella forma e con l’aspetto leggermente vintage, così come i piatti di carne, a base di selvaggina come cervo, cinghiale e capriolo, bovini e suini allevati in natura in zone del centro-nord Italia o comunque in allevamenti non intensivi. Allo stato brado, appunto!

Sembra quindi che decorare con la terracotta gli spazi interni non solo aumenti il valore estetico degli ambienti, ma anche quello simbolico ed evocativo: ma non sarà allora che i giovani d’oggi, abbandonando l’immagine fredda e illusoria dei materiali high teck, ricerchino il calore, la sicurezza, la bellezza naturale e il comfort senza tempo dei materiali tradizionali come la terracotta, in grado di dialogare con i linguaggi e i gusti della contemporaneità?

© 2018 Terreal Italia Srl - P.IVA 01562600062